Al fine di informare tempestivamente i clienti è stata redatta una breve sintesi:

DPCM 22/03/2020 ulteriori misure contenimento COVID-19

DPCM 22/03/2020 ulteriori misure contenimento COVID-19

DPCM 16 marzo 2020 – Decreto “Cura Italia” – COVID 19

Decreto “Cura Italia” – COVID 19

DPCM 11 marzo 2020 e linee guida della PAT

DPCM 11 marzo 2020 e linee guida della PAT

Novità DECRETO-LEGGE 9 del 2/03/2020 “Misure urgenti COVID-19 – Coronavirus”

      ART. 1

  • Termine trasmissione C.U. passa dal 7 marzo al 31 marzo PER TUTTI
  • Termine presentazione 730 precompilato dal 23 luglio al 30 settembre PER TUTTI
  • Dichiarazione precompilata messa a disposizione dal 5 maggio

     ART. 8

  • Sospensione di versamenti, ritenute, contributi e premi per il settore turistico-alberghiero scadenti tra il 02/03 e il 30/04/2020 entro il 31 maggio 2020 IN TUTTA ITALIA; versamento da effettuare in unica soluzione senza interessi.
Misure di informazione e prevenzione (art. 3 DPCM del 01/03/2020) – Misure igieniche
  • Lavarsi spesso le mani. A tale riguardo, si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
  • Coprirsi bocca e naso si starnutisce e tossisce;
  • Non prendere farmaci antivirali e antibiotici a meno che non siano prescritti dal medico;
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  • Usare la mascherina solo se si sospetta di essere ammalato o si assistono persone malate
DPCM del 4 marzo 2020 “Lavoro agile semplificato”

Procedura semplificata e modello di autocertificazione per evitare il diffondersi del COVID-19.

L’impossibilità della prestazione lavorativa da accesso o divieto di uscita dalle zone definite “rosse” può essere superata con il lavoro agile che consente appunto il lavoro agevolato da casa anche senza accordo individuale scritto col lavoratore per la durata dello stato di emergenza.

Compilazione di apposito modulo su Cliclavoro che riporterà i dati anagrafici della ditta e del lavoratore.

Gli strumenti tecnologici di lavoro possono essere forniti dal datore di lavoro, ma se questo non fosse possibile, in via straordinaria, possono essere utilizzati anche strumenti propri del lavoratore nel rispetto delle norme sulla privacy, sicurezza del lavoro e protezione segreto aziendale.

Interventi del Fondo solidarietà del Trentino (turismo e commercio), FIS (turismo e commercio no Trentino) e FSBA (aziende artigianato)

A seguito dell’emergenza sanitaria da sindrome da COVID-19, a seconda della tipologia e settore di inquadramento (turismo, commercio, artigianato) dell’azienda, possono essere attivati gli interventi dei fondi a seguito delle seguenti motivazioni:

  1. sospensione o riduzione di attività in forza di ordinanza della Pubblica autorità;
  2. calo lavoro o di commesse per situazioni temporanee di mercato.

Raccomandiamo a tutte le aziende di far godere ferie residue prima di attivare eventualmente i fondi.

Sarà valutata la situazione dell’azienda e dei lavoratori prima di procedere alla richiesta che presuppone l’obbligo di informazione preventiva delle organizzazioni sindacali.

In allegato (qui sotto) fac-simile relazione tecnica da compilare a cura dell’azienda interessata (contattateci al riguardo).

Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 10 marzo 2020 – “Io resto a casa”

Comunichiamo i principali provvedimenti validi da oggi al 3 aprile p.v. per contenere la diffusione del COVID-19 in tutta Italia.

  • DIVIETO DI ENTRARE E USCIRE

Divieto assoluto di spostamento per chi è stato in quarantena. Tutte le altre persone potranno muoversi solo per emergenze e motivi di lavoro. Su richiesta delle autorità competenti dovrà essere prodotta l’autodichiarazione (fac-simile allegato qui sotto) che si consiglia di stampare in più copie e di averla sempre con sé in caso di spostamento.

  • BAR E RISTORANTI APERTI DALLE 06.00 ALLE 18.00

I servizi di ristorazione possono restare aperti dalle 06.00 alle 18.00 solo se il gestore possa garantire la distanza di sicurezza fra le persone nei locali (almeno un metro). La violazione dell’obbligo porta alla sospensione dell’attività.

  • CHIUSURA PALESTRE, PISCINE, CINEMA, TEATRI E BLOCCO DI OGNI EVENTO E MANIFESTAZIONE

Prevista la chiusura totale di palestre, piscine, musei, centri culturali, discoteche e assimilati; stessa sorte per eventi e manifestazioni di ogni tipo e divieto di assembramenti sia all’aperto che in locali aperti al pubblico.

  • FERIE E SMART WORKING

 I datori di lavoro possono promuovere la fruizione di ferie e congedi; è applicabile il “lavoro agile semplificato/smart working”.


Sarà nostra premura continuare a tenervi informati confidando che tutto si possa normalizzare al più presto.

Per ulteriori informazioni in merito alla sicurezza del lavoro in azienda tenetevi in contatto con il Vostro responsabile della sicurezza e/o medico del lavoro.

Ricordiamo che le nostre informative sono a disposizione anche nel sito dello Studio www.studiomorandiflavia.it nella sezione informative.

Rimaniamo a disposizione ai numeri di telefono e agli indirizzi mail; l’ufficio è aperto per le sole funzioni essenziali e urgenti previo appuntamento.

Categorie: Informative